BLabs(R)
Schermata 2014-02-10 alle 23.35.16
Smau2
IMG_1522.JPG

Premessa:

Secondo quanto definito dal Ministero della salute: "L'autismo è un disordine neuropsichico infantile, che può comportare gravi problemi nella capacità di comunicare, di entrare in relazione con le persone e di adattarsi all'ambiente."

Secondo recenti stime americane, il fenomeno, interessa un soggetto su 88. Sembra quindi importante affrontare il problema il prima possibile, visto che è già possibile fare diagnosi dal secondo-terzo anno di vita.

Il robot potrebbe essere un ottimo mediatore per riuscire a gestire ed affrontare le problematiche manifestate.

Studi recenti suggeriscono che l’interazione con sistemi robotici (androidi, bracci meccanici, macchine mobili, interfacce multimodali) può innescare un comportamento imitativo. Il meccanismo neurale che sta alla base della codifica delle azioni osservate può essere aiutato a processare stimoli sociali più semplici. Tutto ciò può aiutare i soggetti ad imparare ad identificare, interpretare ed utilizzare le informazioni emotive aumentando così le capacità di adattamento al contesto sociale. I soggetti affetti da Disordini dello Spettro Autistico focalizzano la loro attenzione su singoli dettagli, mentre l’interazione con un robot consente all'individuo di concentrarsi sul limitato, riproducibile e modulabile numero di modalità di comunicazione del robot. Capire ed insegnare il processamento delle emozioni e il riconoscimento delle espressioni facciali ha un significato clinico importante. I robot possono inoltre essere facilmente programmati e adattati, per ogni bambino viene creato un trattamento ad hoc.

Dal punto di vista scientifico il Journal of Autism and Developmental Disorders, rivista con fattore d'impatto pari a 3.384, ha pubblicato un recente articolo "Social Robots as Embedded Reinforcers of Social Behavior in Children with Autism", in cui emerge che nei soggetti da loro analizzati di età scolare e con disturbo dello spettro autistico ad alto funzionamento "...a social robot can elicit greater verbalization than a social (but less preferred) interaction partner, an adult human. We have shown that a robot elicits greater verbalization than a preferred but asocial interaction partner, a computer game. More importantly, a social robot increases social interaction with another person, more than an adult, or a computer game does. These findings suggest that robots, with appropriate clinical guidance, may make useful supplements to communication and social skills interventions by facilitating social interaction with an adult, and by eventually being developed into uniquely embedded social reinforcers."

Da tale articolo si evidenzia che l'interazione con il robot elicita una maggiore verbalizzazione rispetto l'interazione con un interlocutore umano o un computer. Inoltre il robot aumenta l'interazione sociale con un'altra persona rispetto quanto possa fare un adulto o un computer. La mediazione del robot alla terapia in soggetti con disturbo dello spettro autistico potrebbe essere un valido supporto al clinico per un miglioramento della comunicazione e delle abilità sociali dei soggetti affetti dalla sindrome.


Cosa è roboMate ?

roboMate è una piattaforma LMS, Learning Management System,  concepita per i seguenti scopi :

·      Amministrare contenuti di e-Learning  ed “edutainment”

·      Tracciare e memorizzare i risultati delle sessioni di eseguite

·      Generare Report e statistiche su i risultati delle sessioni eseguite

·      Veicolare contenuti e-Learning ed “edutainment”

A differenza delle altre piattaforma LMS esistenti che utilizzano perlopiù un interfaccia Web e/o software applicativi sviluppati ad hoc, roboMate nasce principalmente per essere totalmente integrato e utilizzato attraverso un robot umanoide antropomorfo,  che rappresenta il canale di comunicazione diretto tra il contenuto veicolato e  l'alunno, e  un device Tablet come elemento rafforzativo e di feedback dove l'alunno stesso risponde e o interagisce con la sessione formativa in atto. In tal senso il robot funge da esecutore e ricettore dei feedback relativi al processo formativo veicolato insieme al tablet.


A chi è rivolta l'applicazione ?

L’applicazione è rivolta fondamentalmente alle strutture scolastiche, formative, sanitarie, abilitative e riabilitative ed in particolare a gli insegnati che vogliono utilizzare uno strumento innovativo ed evoluto per veicolare contenuti didattici sia all'interno della struttura scolastica che a domicilio. I contenuti didattici sono pensati espressamente per un pubblico di utenti dai 3 agli 8 anni per sessioni formative 1:1 (un robot e 1 bambino).


Che tipo di contenuti possono essere veicolati attraverso roboMate

roboMate può veicolare sessioni interattive strutturate per obiettivi formativi, come ad esempio:

·      Miglioramento delle interazioni sociali

·      Riconoscimento delle emozioni nei soggetti terzi

·      Riconoscere le imitazioni

·      Migliorare l'attenzione condivisa

·      Miglioramento della memoria

·      Riconoscimento simboli (PECS) e associazione di questi con azioni e oggetti.

·      Esecuzione di  azioni e operazioni.

·      Miglioramento dell'esposizione verbale

·      Rispetto del turno ecc..


Come vengono veicolati questi contenuti ?

In funzione della tematica affrontata dall'insegnate, questi potrà scegliere le categorie di esercizi inerenti al proprio obiettivo formativo e quindi creare delle sequenze ad “hoc” direttamente dall’ App roboMate sul Tablet. Ogni esercizio potrà essere parametrizzato impostando ad esempio il livello di difficoltà, durata ecc.. In base al contenuto veicolato il robot eseguirà la sessione formativa attraverso l’ interazione verbale o fisica con il soggetto e quindi richiederà un feedback che potrà a sua volta, essere eseguito verbalmente dal soggetto o tramite interazione sempre via il medesimo Tablet.

​ 

Dove vengono memorizzati i dati anagrafici degli alunni e i relativi risultati rispetto a gli obiettivi formativi ?

I risultati di ogni esercizio saranno aggregati secondo l'obiettivo formativo scelto dall'insegnante e memorizzati all'interno di un servizio “cloud”. dove sarà presente un database con l'anagrafica dell'alunno e gli obiettivi formativi definiti dall'insegnate associato e il risultato dei relativi esercizi. L'accesso a tali informazioni sarà rivolto esclusivamente all''insegnante tramite Tablet o Web ed eventualmente alla famiglia che tramite un accesso Web al portale roboMate potrà osservare l'andamento degli esercizi e quindi il miglioramento e o lo scostamento verso l'obiettivo formativo prefissato.


Come vengono valutati i risultati e che evidenze forniscono ?

Gli esercizi veicolati nella maggior parte dei casi sono composti da una prima fase di esposizione della tematica attraverso il robot e di una serie di Quiz di verifica successivi, i Quiz prevedono la visualizzazione su tablet di 4 risposte possibili. Il robot in tal senso acquisisce le risposte (giuste o sbagliate) il tempo di risposta, il tempo di esecuzione dell'intero dell'esercizio ed eventualmente il numero di tentativi (se l'esercizio lo prevede). Partendo da queste informazioni si desumerà una valutazione in percentuale.


Cosa offre di base la soluzione ?

Il download dell'applicazione roboMate  comprende 3 esercizi di base, ed  è necessario attivare una sottoscrizione al servizio Cloud base, che include:

·      La creazione di un profilo per 1 insegnante e 30 alunni

·      L'accesso al  servizio Cloud dove memorizzare ed analizzare i risultati degli esercizi offerti.

·      Possibilità di creare account per i genitori e condividere i dati con la famiglia.

·      Possibilità di accedere allo store dove scaricare altri esercizi su tematiche inerenti a gli obiettivi formativi di interesse all'insegnante.


L'attivazione prevede una sottoscrizione ai servizi Cloud di roboMate per un anno, il rinnovo prevede un costo annuale per l'accesso base e varia in funzione del numero degli insegnanti e degli alunni associati.

E' possibile acquisire licenze per la creazioni di ulteriori profili e insegnati e per la sincronizzazione dei database utenti interni alle strutture con i dati acquisiti da roboMate.

Pubblicazione

“TESTING THE FEASIBILITY OF A SOCIAL ROBOT DELIVERED CONDITIONAL DISCRIMINATION TRAINING.

ACBS World Conference 13 - Berlin 2015”

PosterRobot_1462182354422
Create a website